Fiamme in discoteca a Bucarest, 29 morti. Ferita anche una ragazza di Napoli

di Redazione Zerottouno News

Terribile shock per la Romania. Nella notte tra venerdì e sabato un grave incendio è divampato in una discoteca di Bucarest, provocando la morte di 29 ragazzi. Ferite circa 150 persone, delle quali almeno 25 sarebbero in gravi condizioni con ustioni su almeno il 70% del corpo. Tra i feriti, secondo quanto riportato dal Mattino, c’è anche una ragazza napoletana che è stata già raggiunta dalla sua famiglia e che sembrerebbe essere l’unica italiana presente tra i feriti.
Nella discoteca sotterranea Collectiv il gruppo “Goodbye to Gravity” stava presentando il nuovo album dinanzi a circa 500 fans, quando è scoppiato un gravissimo incendio che probabilmente ha avuto origine da un malfunzionamento dei meccanismi che regolavano i giochi pirotecnici. In molti hanno perso la vita durante la corsa verso l’unica via di fuga del locale, schiacciati dalla folla o asfissiati dalla prigione di fumo che si era formata. La vittima più giovane, secondo le notizie riportate, aveva 15 anni e tra i morti figura anche il chitarrista della band. Accusato di omicidio colposo invece il proprietario del locale, che pare non fosse in regola con le autorizzazioni per ospitare un simile evento. Il governo Rumeno ha decretato 3 giorni di lutto nazionale.

Altri articoli

Lascia commento

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.

-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00