Il medico specializzando ha responsabilità penale? Ecco cosa dice la Legge

di Carolina Cassese

Si può parlare di responsabilità penale del medico specializzando? La responsabilità penale dell’esercente la professione sanitaria per omicidio colposo in forma di omissione sussiste quando il medico dalla sua condotta omissiva sia subentrata la morte del paziente. Una volta stabilito che l’evento  occorso al paziente sia stato cagionato da una condotta omissiva, è necessario che sussista anche una posizione di garanzia. Tale elemento è requisito necessario per fondare la responsabilità penale.

La definizione dello stato giuridico del medico specializzando e l’individuazione dei poteri a lui affidati sono enucleabili da taluni decreti cui si aggiungono le specifiche normative di dettaglio nei vari settori di specializzazione. Vi è la norma che dispone che all’atto della iscrizione alle scuole universitarie di specializzazione in medicina e chirurgia, il medico stipula uno specifico contratto annuale di formazione lavoro. Vi è poi la norma ai sensi della quale la formazione specialistica del medico a tempo pieno implica la partecipazione alla totalità delle attività mediche del servizio di cui fanno parte le strutture nelle quali essa si effettua, nonché la graduale assunzione di compiti assistenziali in modo che lo specializzando dedichi alla formazione pratica e teorica tutta la sua attività professionale.

Da tale sistema giuridico si evince il bilanciamento di interessi che il legislatore ha effettuato, da un lato, la giusta formazione dello specializzando, il quale non agisce mai da solo; dall’altro, il diritto alla salute del paziente garantito dalla autonomia vincolata, principio secondo cui le attività compiute dallo specializzando si basano sempre sulle direttive del tutor e quindi sempre sotto il suo controllo. Sulla base di quanto detto, possiamo concludere che, sebbene ci siano delle particolarità che differenzino la figura del medico specializzando da quella del personale medico strutturato, è da sottolineare la prevalenza della tutela alla salute del paziente, che non può essere sacrificata per  esigenze formative del giovane medico.

Altri articoli

Lascia commento

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.

-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00