Amministrazione PoliticaCuriositàNapoletanoIschia: istituite “Zone di Silenzio” per preservare la quiete dei residenti

Redazione Zerottouno News Redazione Zerottouno News9 Agosto 202217 min

A Ischia sono state istituite delle “zone di silenzio” in cui è vietato fare schiamazzi. Lo ha deciso l’amministrazione comunale con un’apposita ordinanza. Per il Comune, infatti, nel centro del Comune e soprattutto in prossimità di case, alberghi, zone residenziali e commercialiè necessario salvaguardare il decoro degli arredi urbani, gli elementi architettonici pubblici e privati, oltre che la tranquillità dei cittadini residenti e degli ospiti che scelgono il Comune di Ischia come meta di vacanza”.

Per questo motivo è fatto espresso divieto di emettere schiamazzi, lanciare o gettare cose, provocare assembramenti anche rumorosi e di giocare con palloni nelle piazze del centro cittadino, agli incroci, nelle strade, nei giardini comunali, al fine di assicurare la tutela della quiete pubblica e del decoro urbano fino al 30 Settembre, ad eccezione delle manifestazioni espressamente autorizzate e/o patrocinate dall’ente, dalle ore 15.00 alle ore 18.00 di ciascun giorno e dalle ore 21.00 di ciascun giorno alle ore 09.00 del giorno seguente.

Sono altresì istituite Zone di Silenzio ovvero zone in cui è consentito esclusivamente il passeggio, la sosta e la consumazione presso gli esercizi pubblici e/o le attività commerciali autorizzate e/o il transito degli autoveicoli espressamente autorizzati secondo le ordinanze istitutive delle rispettive Ztl e/o con i limiti di circolazione già imposti nelle seguenti strade e parchi cittadini: Via Edgardo Cortese, Via Ferrante D’Avalos, Via Emanuele Gianturco, Lungo Mare Cristoforo Colombo, Parco e giardini Vincenzo Telese, Via Remigia Granturco, Via Champault, Piazzetta Rittman, Via Spiaggia dei Pescatori, Via Pontano, Rampe di Sant’Antonio, Via Seminario, Via Luigi Mazzella, Lungomare Stradone, Piazzale Aragonese, Piazzale delle Alghe, Via Giacinto Gigante, Via V.Marane e Piazzetta Battistessa, Via Enea, Via de Rivaz e traverse, Via F. Buonocore e traverse. Per i trasgressori multe da 500 a 5000 euro.

 

Redazione Zerottouno News

Redazione Zerottouno News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *