Margherita Cassano è la prima donna Presidente del CSM

di Redazione Zerottouno News

Per la prima volta nella storia d’Italia ci sarà una donna a guidare la Corte di Cassazione. La Presidente Margherita Cassano, già prima donna nel 2020 ad assumere l’incarico di Presidente Aggiunto della Corte di Cassazione, è stata nominata all’unanimità Primo Presidente della Corte Suprema di Cassazione dal Plenum del CSM, presieduto dal Presidente della Repubblica. La Presidente Cassano, magistrato di VII valutazione di professionalità, assumerà le funzioni di Primo Presidente della Cassazione il prossimo 6 marzo.

Il Primo Presidente Pietro Curzio, che si è detto veramente onorato di passarle il testimone, ha dichiarato:Oggi è un giorno per la Cassazione, la magistratura italiana, per l’altra metà del cielo e per l’intero Paese”. Lascerà l’incarico, al compimento dei settant’anni di età.

Nel corso del Plenum presieduto dal Presidente Mattarella, la Consigliera togata Maria Luisa Mazzola (Presidente della V Commissione) ha espresso grande apprezzamento “per l’altissimo profilo professionale, caratterizzato dalla straordinaria pluralità delle esperienze maturate nei più svariati settori e materie della giurisdizione, sia giudicante che requirente, sia come magistrato di merito che di legittimità” e ha poi aggiunto che l’indicazione unanime alla nomina della Presidente Cassano “da parte della quinta commissione è stata frutto di una scelta convinta e condivisa, ulteriormente nobilitata dal gesto di sensibilità istituzionale del Presidente Giorgio Fidelbo che lo ha portato alla determinazione di revocare la domanda”.

Margherita Cassano (figlia di Pietro Cassano, magistrato che ha presieduto tanti processi negli anni di piombo), è nata a Firenze nel 1955 ed è in magistratura dal 1980, dapprima come sostituto procuratore presso la Procura di Firenze, dove dal 1991 al 1998 è stata assegnata alla Direzione distrettuale antimafia. Dal 1998 al 2002 è stata Componente del CSM, dove ha presieduto la Sesta e la Nona Commissione ed è stata membro della Sezione disciplinare. Rientrata in ruolo, ha svolto le funzioni di magistrato di appello destinato alla Corte di cassazione presso l’Ufficio del Massimario e del Ruolo. Dal 2006 ha rivestito il ruolo di Consigliere presso la Prima Sezione penale. È stata componente delle Sezioni Unite penali e vice Direttore del Centro Elettronico di Documentazione della Cassazione (C.E.D).

Nel 2016 è stata nominata dal CSM Presidente della Corte di appello di Firenze, dove ha operato fino al luglio 2020, quando ha assunto l’incarico di Presidente Aggiunto della Corte di cassazione. In tale veste ha coordinato l’intero settore penale della Corte, ha assunto la presidenza delle Sezioni Unite penali e ha collaborato con il Primo Presidente della Corte presiedendo, tra l’altro, i Collegi delle Sezioni Unite civili incaricati della trattazione dei ricorsi in materia disciplinare.

È stata componente del Comitato scientifico del CSM per la formazione dei magistrati, membro della Commissione tecnica per l’accesso alle funzioni di legittimità, componente della struttura decentrata di formazione della Scuola della Magistratura presso la Corte di cassazione. Ha svolto attività di docenza presso Università, Scuole di specializzazione universitarie per le professioni legali, seminari organizzati dal CSM e dall’Avvocatura.

È autrice di numerose pubblicazioni in materia di diritto penale, sostanziale e processuale, e di ordinamento giudiziario. Nel corso della sua lunga e variegata carriera in magistratura, ha dimostrato, oltre ad un’eccellente preparazione, doti di cultura giuridica, intelligenza, dedizione al lavoro assoluta ed incondizionata.

Altri articoli

Lascia commento

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.

-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00