Accade in ItaliaAttualitàIn Molise c’è un solo ginecologo non obiettore di coscienza

Redazione Zerottouno News Redazione Zerottouno News9 Agosto 20211 min

Il Molise ha ufficialmente un problema con i ginecologi obiettori di coscienza. Nelle strutture dell’Azienda sanitaria regionale del Molise, infatti, secondo quanto riferito da ANSA, c’è un solo dirigente medico della disciplina di Ginecologia non obiettore di coscienza che però andrà in pensione il prossimo 28 maggio. Recentemente era stato anche bandito un concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di un medico, non obiettore, al fine di poter garantire la corretta applicazione della legge 194/78 sull’Interruzione volontaria di gravidanza, ma nessuno si era presentato. In base alla relazione del ministro della Salute trasmessa al Parlamento il 9 giugno 2020, risultava che in Molise la percentuale dei ginecologi obiettori fosse pari al 92,3%, dato più alto nel Paese nonostante in Italia anche in altre Regioni è alta la percentuale. I medici obiettori di coscienza si sottraggono per motivi etici, religiosi o di altro tipo, a praticare gli interventi di interruzione volontaria di gravidanza. In Molise l’unico medico che porta avanti l’aborto è Michele Mariano. 69 anni, esegue aborti da 40, e lavora nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Antonio Cardarelli di Campobasso. Il medico sarebbe potuto andare in pensione lo scorso maggio, ma è rimasto in servizio fino al 31 luglio, ricevendo il prolungamento fino al 31 dicembre. Si spera che a quella data ci saranno nuove leve a poterlo sostituire.

Redazione Zerottouno News

Redazione Zerottouno News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *