Francia, elezioni: Melenchon ottiene il primo posto e blocca Le Pen

di Redazione Zerottouno News

Capovolgimento di fronte in Francia. Mentre tutti contavano i seggi mancanti a Marine Le Pen per ottenere la maggioranza assoluta al secondo turno, a trionfare è stata “La France Insoumise” di Jean-Luc Mélenchon. Il presidente Emmanuel Macron e la sua maggioranza uscente non crollano come previsto e arrivano addirittura secondi davanti all’estrema destra del Rassemblement National di Marine Le Pen, a sorpresa la grande sconfitta di queste elezioni. Tuttavia il sistema elettorale francese è molto particolare e il Nuovo Fronte Popolare, pur vincendo le elezioni, è ancora lontano dai 289 seggi necessari per la maggioranza assoluta, mentre il blocco di centro macroniano, fermo a 168 seggi, è contrario a un’ alleanza e tende a non far cadere il premier Attal, le cui dimissioni sono state rifiutate proprio da Macron. Per ora Macron aspetta per vedere la formazione della nuova Assemblea Nazionale e decidere il da farsi per dare stabilità al Paese ma la forza della sinistra non si può non riconoscere.

Al grido di “Noi non siamo fascisti“, in migliaia sono scesi in strada a festeggiare la vittoria e lo stesso Melenchon ha chiarito ad alta voce che ora è il momento per loro di assumere la guida del Governo. Situazione delicata invece per Marine Le Pen che guida un partito che ha ottenuto più di 8 milioni di voti (più di tutti) ma non ha raggiunto una posizione vincente e, per di più, ora deve far fronte ad un’indagine per finanziamenti illeciti. La Procura di Parigi ha infatti aperto un fascicolo per fare luce su presunti finanziamenti illeciti della campagna di Marine Le Pen durante le elezioni presidenziali del 2022. A darne notizia è l’emittente Bfmtv, secondo cui il rapporto evidenzierebbe alcune irregolarità come il prestito da parte di una persona giuridica a un candidato durante la campagna elettorale, l’appropriazione indebita di beni da parte di persone che ricoprono una carica pubblica, frode commessa a danno di un ente pubblico e falsificazione e uso di falsi. Una brutta gatta da pelare in un momento molto delicato per la Francia che, tuttavia, ha lanciato un chiaro segnale di stop all’estrema destra in un momento molto particolare per l’Europa.

Altri articoli

Lascia commento

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.

-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00