AttualitàMessa in suffragio di Benito Mussolini con saluti romani in chiesa

Marco Sigillo Marco Sigillo30 Aprile 20161 min

Il 28 aprile ricorre la data della morte di Benito Mussolini, ogni anno nel nostro paese questa data vede riunirsi gruppetti di nostalgici che rendono omaggio al defunto dittatore. Quest’anno anche a Catania non si è persa occasione di commemorare l’ex dittatore fascista con una messa in suo suffragio. A celebrare la messa c’era un prete già noto alle cronache giudiziarie, Salvatore Lo Cascio, riconosciuto come padre “spirituale” del defunto esponente di Cosa Nostra Giuseppe Ercolano. Nella chiesa di Santa Caterina oltre a Mussolini si sono ricordati anche tutti i martiri fascisti. Dopo la benedizione finale non poteva mancare l’intervento di un esponente locale del partito Fiamma Tricolore,  Condorelli Caff, che dal pulpito ha arringato la folla presente con un discorso politico in cui criticava aspramente l’attuale governo, asservito a suo dire ai poteri forti e disinteressato ai destini degli italiani. A conclusione del discorso c’è stato anche spazio per il famoso rito dell’appello fascista e per il saluto romano, tutto sotto gli occhi compiaciuti del parroco.

 

di Marco Sigillo

il video tratto da ilFattoQuotidianoTv :

http://tv.ilfattoquotidiano.it/2016/04/29/catania-messa-in-suffragio-del-duce-saluti-romani-anche-dallaltare/514262/

Marco Sigillo

Marco Sigillo

Classe 1991, laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazioni all’Università Federico II di Napoli. Appassionato di comunicazione e scrittura, collabora con 081news dal dicembre 2015, interessandosi soprattutto di temi di portata nazionale ed internazionale. Giornalista pubblicista dal 2019.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *