Nola: un Giglio in ricordo delle vittime del Mediterraneo e delle guerre

di Redazione Zerottouno News

Tanti i messaggi lanciati dai Maestri di Festa nella Festa dei Gigli di Nola in questa edizione del 2024. Tra i tanti, anche uno in ricordo delle vittime delle migrazioni in mare e di tutte le guerre. Il messaggio è lanciato dai Maestri di Festa del Giglio del Beccaio attraverso uno speciale rivestimento dell’obelisco. “Frontiere aperte all’accoglienza – dichiarano gli autori – L’Italia è in primis un Paese di emigranti, tutti un po’ lo siamo. Vogliamo lanciare questo messaggio attraverso la nostra arte della cartapesta. Nel primo pezzo del rivestimento è possibile vedere una mamma che allatta il proprio figlio ed è stata rappresentata con i tratti somatici del Nord Africa. E poi, ancora, le onde, le barche in difficoltà nel mare, il Cristo Liberatore, una ninfa che squarcia le acque. Questa opera è dedicate a tutti i morti delle guerre e alle vittime del Mediterraneo“. I dipinti all’interno del rivestimento sono dell’artista Ksenia Vanieva, mentre il progetto è stato realizzato da Pietro e Mario Ciccone.

Altri articoli

Lascia commento

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.

-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00