CronacaNapoletanoSvolta nel caso Lutricuso, Maurizio fu ucciso per una sigaretta

Redazione Zerottouno News Redazione Zerottouno News14 Novembre 20161 min

Per stessa ammissione dell’autore dell’omicidio c’è stata la svolta nel caso Maurizio Lutricuso, giovane 23enne ucciso il 10 Febbraio del 2014 all’esterno di una discoteca di Pozzuoli. A parlare infatti è Tore o’ maligno : “Sì, va bene, sono stato io. Ammetto la mia responsabilità, sono stato io a ucciderlo”. Queste le parole pronunciate al cospetto del pm Patrizia Imparato che, preso atto della confessione, chiederà tra qualche giorno la condanna a carico del giovane. Inquietante il motivo scatenante l’omicidio che si riconduce alla semplice richiesta di una sigaretta da parte di Lutricuso, il quale, a detta di Salvatore, gliel’avrebbe chiesta in modo fastidioso. Dalle intercettazioni ambientali da parte della Dda di Napoli viene fuori tutta l’efferatezza e l’arroganza di un giovane minorenne affiliato alla camorra.

 

di Vincenzo Persico

Redazione Zerottouno News

Redazione Zerottouno News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *