Weekend amaro per le nolane che cadono tutte: il punto sullo sport a Nola

Giornata da dimenticare per lo sport nolano che registra solo sconfitte nelle sue discipline. Fa rumore quella del Nola 1925 che, al “Moccia” di Afragola, vede terminare la sua striscia di 23 risultati utili consecutivi e di quasi 6 mesi di imbattibilità (ultima sconfitta a Pompei il 23 settembre). Che non sarebbe stata una partita facile lo si capisce già al 11′ quando Liguori, per l’Afragolese, si fa vedere dalle parti di Sorrentino concludendo alto. Al 15′ ancora Liguori mette in mezzo una palla per Salvador che ruba il tempo a Pissinis ma anche lui colpisce alto. Eppure il Nola passa in vantaggio alla prima occasione: punizione battuta da Biason dall’out di sinistra e palla spizzata di testa dal solito “ninja” Esposito quel tanto che basta per battere Landi. Tutto questo al diciottesimo minuto. Padroni di casa che rispondono subito al colpo incassato con Cipolletta ma il suo destro a giro è parato senza problemi da Sorrentino. Minuto 25: da un calcio piazzato battuto da Dell’Orfanello, Pissinis colpisce di testa ma Landi devia in angolo. L’occasione diventa lo sliding doors del match perché dal possibile 0-2 si passa al pari dell’Afragolese: minuto 31, Salvador galoppa sulla fascia nolana e mette in mezzo un cross con la palla che viene toccata da Pissinis, la sfera arriva dalle parti di Liguori che di testa la piazza sul palo più lontano dove Sorrentino nulla può. Nola che accusa il colpo e subisce anche il sorpasso appena cinque minuti più tardi: palla sanguinosa persa a metà campo e recuperata da Liguori che serve Celiento in profondità, con l’attaccante rossoblù furbo a cercare il contatto con Sorrentino in uscita ottenendo il penalty. Penalty trasformato dallo stesso Celiento che spiazza l’estremo difensore nolano. Al 38′ forti proteste del Nola per un penalty non assegnato per fallo di Di Nunzio su Pozzebon in area, con l’arbitro che lascia correre considerando il tutto come un contrasto regolare. Nella ripresa ci si aspetterebbe un Nola più determinato a ribaltare il risultato ma si segnala solo una conclusione di Longobardi al 58′ che aggancia una palla di Esposito e viene fermata da Armeno. Al 62′ il ninja si presenta a battere un calcio piazzato da posizione simile a quella di sette giorni prima contro la Puteolana, ma stavolta l’esito non premia il numero dieci bianconero con Landi che si tuffa alla sua sinistra e para. Afragolese che gioca prevalentemente di rimessa e fa registrare un tiro a giro di Leone alto (minuto 64) e una conclusione di Schinnea dai 20 metri deviata da Sorrentino (minuto 71). Il ninja Esposito è l’ultimo ad arrendersi per i suoi con un colpo di testa a lato su cross di Biason al 78′.
Ma il Nola prima va vicino al capitombolo al 82′ con Schinnea, che manca l’aggancio sotto porta dopo un’azione insista da parte dei rossoblù e poi si arrende definitivamente al 90′ con Salvador che, in contropiede, batte Sorrentino in diagonale per il 3-1 finale. Una brutta sconfitta per i bianconeri che vedono aumentare il distacco dalla coppia Pompei- Acerrana e li costringe a dire addio ai sogni di promozione diretta. E alle porte ci sono due turni di sosta del campionato, utili per caricare le pile in vista del ritorno in campo del 20 marzo contro l’Acerrana.

In Prima Categoria sconfitta anche per il Nola York che cede sul neutro di Brusciano per 2-1 contro il Scisciano. In una gara sempre ostica dal punto di vista ambientale, sono i biancorossi ad ottenere i tre punti con le reti di Martino e Zambrano, mentre per gli eagles nolani la rete è ad opera di Pastore. York che viene di nuovo risucchiato in piena zona playout coi suoi 26 punti e con l’obbligo di tornare subito alla vittoria nel prossimo turno, quando allo Sporting Club arriverà la GT10 in uno scontro diretto da non fallire assolutamente.

Rovinosa la battuta d’arresto del CAP Nola di Basket, superato dalla Polisportiva Stabia per 57-46. Brutta la prova dei cestisti bianconeri, se si pensa che il migliore sul tabellino è Policastro con appena 11 punti, seguito da Federici e Nunziata a 7, Del Basso con 6, Laurenzi e Robustelli 5, Iovino 3 ed Esposito 2. Un CAP molto altalenante in questo girone di ritorno e che deve iniziare a guardarsi le spalle per la difesa del quinto posto, ultima posizione utile per agguantare i play off. E per farlo deve passare già da una vittoria nel prossimo turno contro Secondigliano, un’altra formazione anch’essa impegnata nella lotta per non retrocedere come la Polisportiva Stabia.

Nessuna gioia per le ragazze del Volley del Nola Città dei Gigli che vengono superate in casa dalla Volley World Blu per 1-3 (17-25, 17-25, 25-23, 8-25) e restano sempre penultime con quattro punti e a tre giornate dalla fine della regular season di Prima Divisione. Matematicamente destinate ad affrontare la coda dei play out retrocessione, l’obiettivo ora diviene quello di congedarsi al meglio dal campionato prima di concentrarsi interamente sulla post season. E la prima delle rimanenti tre gare da onorare sarà contro la Volley Volla in trasferta l’8 marzo. Pronto a tornare sul parquet anche il team maschile di Seconda Divisione che ha osservato il suo turno di riposo. Alla VolleyHouse Bruno arriverà il fanalino di coda Melito, dove bisognerà centrare la vittoria per continuare la lotta al primato con relativo discorso promozione in Prima Divisione.

 

Prossimi appuntamenti

Calcio Prima Categoria Campania Girone C: Nola York – GT10 Palla al Centro (9 marzo, 24a giornata)
Basket Divisione Regionale 1 Girone A: CAP Nola – C.S. Secondigliano (9 marzo, 21a giornata)
Volley femminile Prima Divisione Girone Rosso: Volley Volla – Nola Città dei Gigli (8 marzo, 16a giornata)
Volley maschile Seconda Divisione Girone Rosso: Nola Città dei Gigli – Erreteck Melito (8 marzo, 10a giornata)

 

Classifiche

Calcio Eccellenza Campania Girone A: Pompei 57, Acerrana 56, Nola 1925 48, Puteolana 40, Montecalcio 36, Castel Volturno 35, Afragolese 34, Albanova 32, Givova Capri Anacapri e Mariglianese 31, Ercolanese 30, Real Forio 24, Savoia 23, Quarto Afrograd 22, Pomigliano 13, Rione Terra 5.
Casoria escluso dal campionato.
Real Aversa ritirato dal campionato.

Calcio Prima Categoria Campania Girone C: Real Sangiovannese 45, Vico 44, Maued San Pietro e Viribus Unitis SRT 39, Scisciano 37, K-Team Casalnuovo 36, Atlantis 33, Casamarciano e San Sebastiano 29, Pol. San Giuseppe 28, Sant’Arpino 27, Nola York 26, Grumese 21, GT10 Palla al Centro 18, Visciano (-4) -1.

Basket Divisione Regionale 1 Girone A: R. Drengot Aversa 34, Olympia Maddaloni* 32, Basket Solofra e Minibasket Battipaglia 28, CAP Nola 24, Folgore Nocera 20, Sporting Portici 16, Nuova Pol. Stabia e Meomartini Benevento* 12, Basket Vesuvio 10, Grizzly Pignola* e C.S. Secondigliano 8, Audax Gaudianum* 4.
* Gara in meno.

Volley femminile Prima Divisione Girone Rosso: Minerva Medica Flyer 39, Volley World Blu 33, Pol. Gabbiano Procida 29, Volley Casa d’Or 24, Elisa Volley Pomigliano 18, Volley Volla 17, Roccarainola 16, Nola Città dei Gigli 4, Volley Ball ’70 0.
Volley maschile Seconda Divisione Girone Rosso: Elisa Volley Pomigliano, Nuova Vesuvio Volley e Volley Casa d’Or 17, Athena Volley 14, Nola Città dei Gigli 12, Padula Volley 4, Erreteck Melito 0.

Dante Venanzio Mercogliano

Dante Venanzio Mercogliano

Classe 1987, Nolano doc. Paroliere della Festa dei Gigli, poeta, scrittore, istruttore in palestra. Calciofilo convinto, accanito sostenitore, in particolare, del Nola 1925 e di tutti gli sport che possano portare in alto il nome della città. Ama viaggiare, ascoltare musica Rock e impegnarsi nel sociale: "Per me il mondo deve essere un posto equo per tutti".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

a2it.it

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.
Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.