HomeTag081news.it - vitulazio tutti i tag - Zerottounonews.it

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2018/03/30.03.2018-pomigliano-documenti-stampante-sim-borse.jpg

I Carabinieri della stazione di Pomigliano e della tenenza di Casalnuovo hanno tratto in arresto un 36enne di Vitulazio (CE) già noto alle forze dell’ordine, Giuseppe Sierro, per possesso e fabbricazione di documenti falsificati e per contraffazione di marchi. È stato controllato alla guida della sua auto su via Nazionale delle Puglie e sottoposto a perquisizione: in auto sono stati trovati documenti di identità contraffatti, tessere sanitarie, prepagate, cellulari, 4 sim card dei più diversi...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2016/04/logo-FIGC-CR-Campania.jpg

Dichiarazioni pesanti quelle rilasciate dall’avvocato Raffaele Pucino, sostituto procuratore della FIGC C.R. Campania, riguardo la Juve Pro Poggiomarino e il suo ritiro dal girone A di Promozione Campana. Intervenuto ai microfoni della trasmissione radiofonica “La Radiazza” condotta da Gianni Simioli, l’avvocato Pucino ha parlato della sua sospensione ritenuta “anomala”. Come già detto in precedenza, con il ritiro della Juve Pro Poggiomarino le squadre hanno ricevuto 3 punti a tavolino nel girone di ritorno ma sono...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2014/10/Gaetano-Santaniello.jpg

Vincere con il Vitulazio per dar continuità ai positivi risultati ottenuti recentemente. E’ questo l’obiettivo della SS Nola 1925 alla vigilia della quarta giornata di campionato. L’allenatore dei bianconeri, Gaetano Santaniello, ha presentato ai nostri microfoni la sfida con i casertani, svelando insidie e difficoltà relative al match in programma domani pomeriggio. Un solo risultato a disposizione per il collettivo bruniano, che vuol continuare a vincere e a stupire davanti ai propri sostenitori. Video e...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2014/04/finanza.jpg

Nella giornata di ieri sono stati sequestrati 63 immobili a Vitulazio e Boscoreale. Appartementi, lotti di terreno e locali commerciali erano stati infatti fabbricati o acquistati grazie ai proventi derivanti dal traffico di droga gestito dai clan Aquino-Annunziata, il cui raggio d’azione comprende proprio Boscoreale e dintorni. Come riportato dal Velino, c’è Francesco Casillo, attualmente detenuto e noto narcotrafficante tra i principali indagati.