Coppie gay: stop del Governo al riconoscimento anagrafico dei figli

Redazione Zerottouno News Redazione Zerottouno News15 Marzo 20231 min

Il Governo Meloni “boccia” il nuovo regolamento dell’UE e blocca il certificato europeo di filiazione. Quest’ultimo prevede che la genitorialità stabilita in uno Stato membro venga riconosciuta in ogni altro Stato membro, senza alcuna procedura speciale, che si tratti di figli di coppie eterosessuali, omogenitoriali, figli adottati o avuti con la maternità surrogata dove è consentita. Secondo quanto riportato da l’ANSA, secco è stato il no del centrodestra: la commissione Politiche europee del Senato ha infatti approvato con 11 voti a favore su 18 una risoluzione della maggioranza (presentata dal relatore ed ex ministro degli Esteri Giulio Terzi) contraria alla proposta di regolamento.

Il relatore della risoluzione che si oppone al regolamento UE sostiene che l’obbligo di riconoscimento del certificato in esame non rispetta i principi di sussidiarietà e proporzionalità, per cui se venisse adottato sarebbe un’invasione del diritto europeo su quello nazionale. In tutta l’Europa, salvo alcuni Paesi come l’Italia, la Polonia, l’Ungheria, invece i figli di coppie omogenitoriali sono riconosciuti fin dalla nascita, senza dover affrontare lunghe battaglie per ottenere la trascrizione di certificati esteri o la stepchild adoption cioè l’adozione del figlio del partner. Diverse le polemiche delle opposizioni e soprattutto del sindaco di Milano, Beppe Sala, che ha dovuto interrompere la trascrizione dei figli delle coppie omogenitoriali presso il Comune di Milano.

Redazione Zerottouno News

Redazione Zerottouno News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

a2it.it

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.
Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.