200 milioni di fondi, siglato il patto: da Terra dei Fuochi a Giardino d’Europa

Redazione Zerottouno News Redazione Zerottouno News27 Gennaio 20221 min

Svolta in vista per gran parte dei Comuni campani, in particolare quelli ricadenti nel territorio tristemente noto come “Terra dei Fuochi”. Pioggia di fondi pubblici per i Comuni del Nolano e del Napoletano in particolare ma coinvolti anche i Comuni del Casertano. Nola, comune capofila dell’Agro, ha presentato due progetti (ad oggi ancora non diffusi). L’annuncio è stato del Ministro per il Sud, Mara Carfagna, che ha siglato il “patto” con i sindaci nella parrocchia del Parco Verde di Caivano diretta da don Maurizio Patriciello, negli ultimi anni forse l’emblema, sia come luogo che come personalità, della lotta alla Terra dei Fuochi.

I cittadini della Terra dei Fuochi hanno pagato per troppi anni un prezzo altissimo per l’assenza dello Stato e ora sta allo Stato risarcire il debito – ha affermato il Ministro Carfagna – Per questo abbiamo firmato oggi il Contratto Istituzionale di Sviluppo Dalla Terra dei Fuochi al Giardino d’Europa: un finanziamento di quasi 200 milioni per progetti di Comuni ed enti dell’area, di cui una parte consistente sarà riservata alla trasformazione dei Regi Lagni nel Giardino d’Europa. Vogliamo creare il più importante parco fluviale europeo – ha aggiunto il ministro – coinvolgendo con una gara i più qualificati studi di architettura rurale e del paesaggio, per riqualificare il territorio e restituirlo al turismo, a un’agricoltura pulita e sostenibile, alla qualità della vita dei cittadini“.
Redazione Zerottouno News

Redazione Zerottouno News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Related Posts

a2it.it

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.
Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.