Il testamento online è legale?

Carolina Cassese Carolina Cassese5 Marzo 20242 min

Spesso il dubbio è sorto: il testamento online è legale? Secondo l’art. 587 cod. civ., il testamento è un atto revocabile, attraverso il quale una persona stabilisce come verranno distribuiti i suoi beni, in tutto o in parte, dopo la sua morte. Il codice civile prevede tre forme di testamento:

  • olografo (art. 602);
  • pubblico (art. 603), il testatore detta le sue ultime volontà a un notaio, alla presenza di due testimoni;
  • segreto (art. 604), il testatore consegna le sue ultime volontà, inserite in un plico sigillato, a un notaio alla presenza di due testimoni.

Nel contesto dell’argomento che stiamo spiegando, è pertinente il testamento olografo, regolamentato dall’art. 602 cod. civ.. Questo tipo di testamento è un documento interamente scritto, datato e firmato personalmente dall’individuo che esprime le sue ultime volontà. Affinchè sia valido, è  necessario che sia redatto interamente a mano (escludendo l’uso di mezzi meccanici), deve includere la data precisa di redazione, comprensiva di giorno, mese e anno (la mancanza di questi dettagli può portare all’annullamento del testamento) e deve concludersi con una firma originale del testatore (in assenza della quale il testamento sarà nullo).All’interno del documento, l’autore deve specificare dettagliatamente come i suoi beni e le sue proprietà saranno distribuiti tra le persone designate.

Il testamento online è legale. Diverse aziende offrono un servizio che  permette di redigere un testamento in forma digitale, con l’opzione aggiuntiva (non obbligatoria) di assicurarne la permanenza invariata mediante l’impiego della tecnologia Blockchain. Quest’ultima è un sistema di registrazione delle informazioni in modo che sia molto difficile o impossibile cambiarle, hackerarle o ingannarle. Non bisogna farsi ingannare dal termine “digitale”: il testamento preparato con l’aiuto di queste aziende è un testamento olografo a tutti gli effetti.

Il procedimento prevede che il testatore risponda a una serie di domande, che aiutano a sviluppare una versione preliminare del documento; una volta completata la bozza, il testatore deve trascriverla manualmente su carta, aggiungendo la sua firma e la data, come prescritto dalla legge. Una volta finalizzato, il testatore ha la possibilità di gestirne la custodia personalmente (assumendosi i relativi rischi) o può optare per l’impiego della tecnologia Blockchain per assicurare che le sue volontà testamentarie rimangano inalterate, caricando l’immagine del testamento e generando un codice unico, che corrisponde esattamente al file caricato. È importante sottolineare che il documento con valore legale è quello scritto a mano.

Carolina Cassese

Carolina Cassese

Laureata in giurisprudenza presso l ‘Università degli studi di Napoli Parthenope, dopo aver svolto pratica forense nella materia di diritto civile, decide di intraprendere la carriera dell’insegnamento di diritto ed economia politica presso l’istituto paritario Kolbe di Nola. Ha conseguito diversi master e specializzazioni per l‘ insegnamento ed attualmente collabora con l‘associazione Saviogroup, di cui è vicepresidente, realizzando articoli e servizi fotografici attinenti la festa dei gigli di Nola e non solo. Membro membro del Cda della Pro loco di Nola città d ‘arte con delega alla festa dei gigli. Fa parte del direttivo dell’associazione delle reti delle macchine a spalla. Membro del coro diocesano del Duomo di Nola. Ama il nuoto la pallavolo, la ginnastica artistica e la danza classica, che ha praticato in tenerà età. Da piccola ha studiato pianoforte ed è appassionata di musica classica, napoletana e dei gigli degli anni ‘70 e ‘80. In passato ha inciso alcune canzoni dei gigli, sposando il suo amore per il canto con la festa dei gigli di Nola. Ama trascorrere i weekend al cinema o prendendo parte ad escursioni nei posti più belli della Campania.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Related Posts

a2it.it

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.
Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.