Lastrico solare condominiale: chi deve contribuire alle spese?

Carolina Cassese Carolina Cassese19 Dicembre 20232 min

Chi contribuisce alle spese per un lastrico solare a uso esclusivo? Il lastrico solare assolve in parte alla stessa funzione del tetto, trattandosi della superficie terminale dell’edificio. Il lastrico solare, il tetto e il terrazzo sono parti comuni: ovvero, appartengono  a tutti i condomini. È  possibile che un atto di compravendita o un regolamento condominiale approvato all’unanimità dispongano diversamente, attribuendo la proprietà o l’uso del lastrico solare a un solo condomino o al costruttore del palazzo. La proprietà o l’uso del lastrico solare  svolge un ruolo importante sulla ripartizione delle spese per la sua manutenzione e per gli eventuali risarcimenti dovuti a causa di infiltrazioni procurate da un cattivo stato di conservazione dello stesso.

Se il lastrico solare è condominiale, le spese per la manutenzione e quelle per eventuali risarcimenti dovuti ai proprietari di appartamenti sottostanti, danneggiati da infiltrazioni, sono ripartite secondo millesimi di proprietà. Il Codice Civile, nell’articolo 1126, stabilisce che nei casi in cui l’uso del lastrico solare o della terrazza non è comune a tutti i condomini, le spese e i risarcimenti sono così ripartiti: un terzo a carico di chi ha l’uso esclusivo dell’area; due terzi a carico di tutti gli altri condomini del palazzo o, meglio, di coloro che sono serviti dal lastrico ossia che si trovano sotto la sua verticale. Le quote dovute da ciascuno sono calcolate in proporzione al valore del piano o della porzione di piano di ciascuno.

La Corte di Cassazione, infine, ha stabilito che il dovere di partecipare alle spese non concerne tutti i condomini ma solo quelli che posseggono unità immobiliari sotto la copertura del lastrico solare da riparare o ricostruire. Per quanto riguarda le scale o gli impianti che servono esclusivamente una parte dell’edificio, l’articolo 1123 del Codice Civile, al terzo comma, stabilisce che le spese siano a carico di coloro che ne traggono utilità.

Carolina Cassese

Carolina Cassese

Laureata in giurisprudenza presso l ‘Università degli studi di Napoli Parthenope, dopo aver svolto pratica forense nella materia di diritto civile, decide di intraprendere la carriera dell’insegnamento di diritto ed economia politica presso l’istituto paritario Kolbe di Nola. Ha conseguito diversi master e specializzazioni per l‘ insegnamento ed attualmente collabora con l‘associazione Saviogroup, di cui è vicepresidente, realizzando articoli e servizi fotografici attinenti la festa dei gigli di Nola e non solo. Membro membro del Cda della Pro loco di Nola città d ‘arte con delega alla festa dei gigli. Fa parte del direttivo dell’associazione delle reti delle macchine a spalla. Membro del coro diocesano del Duomo di Nola. Ama il nuoto la pallavolo, la ginnastica artistica e la danza classica, che ha praticato in tenerà età. Da piccola ha studiato pianoforte ed è appassionata di musica classica, napoletana e dei gigli degli anni ‘70 e ‘80. In passato ha inciso alcune canzoni dei gigli, sposando il suo amore per il canto con la festa dei gigli di Nola. Ama trascorrere i weekend al cinema o prendendo parte ad escursioni nei posti più belli della Campania.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Related Posts

a2it.it

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.
Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.