Luisa Sbarra

HomeAuthorLuisa Sbarra, Autore presso Zerottounonews.it

Studentessa di Giurisprudenza alla Federico II di Napoli con la passione per la scrittura da sempre.
https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2023/01/donne-universita-talebani-afghanistan.jpg

Da circa due settimane è stato vietato l’accesso all’università per tutte le donne afgane. L’annuncio era stato dato dal Ministero dell’Istruzione Superiore, attraverso una lettera, scritta dal ministro Neda Mohammad Nadeem ed inviata a tutte le università del Paese: “Vi informiamo di attuare il citato ordine di sospendere l’istruzione femminile fino a nuovo avviso”. Un altro duro colpo e un’altra forte limitazione per le donne talebane, già escluse dal mondo del lavoro, dall’insegnamento e da alcuni tipi...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2022/12/proteste-iran.jpg

Lo scorso 4 dicembre 2022 era stata annunciata l’eliminazione della polizia morale in Iran, un’unita delle forze di polizia nata proprio per far rispettare alle donne il codice di abbigliamento. Infatti, l’obbligo di indossare l’hijab vige dal 1983 e dal 2006 la polizia morale ha iniziato a pattugliare le strade per farlo rispettare. L’eliminazione di tale corpo di polizia è da sempre stato uno degli obbiettivi delle proteste iniziate a metà settembre dopo l’uccisione della giovane...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2022/12/aborto.jpg

L’insediamento del nuovo governo, con a capo il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni, nonostante abbia consensi che continuano a salire, suscita non poche preoccupazioni su alcune tematiche, in particolar modo sull’aborto. Infatti, un ddl, presentato dal senatore Maurizio Gasparri, vorrebbe cambiare l’art. 1 del c.c., modificando la capacità giuridica del nascituro. Non si acquisirebbe più, quindi, alla nascita, ma al momento del concepimento. Ciò limiterebbe il diritto all’aborto, la Legge n.194, i diritti delle donne...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2022/10/venere-botticelli-iran-1280x720.jpg

È passato un mese dall’uccisione di Mahsa Amini. La giovane 22enne era stata arrestata mentre si trovava a Teheran con la sua famiglia per non aver indossato correttamente l’hijab e morta in circostanze ambigue e misteriose, probabilmente dopo un pestaggio da parte della polizia religiosa. Sembrerebbe che la ragazza, infatti, sia deceduta in seguito alle percosse subìte da parte degli agenti, mentre la polizia afferma che Mahsa è morta in seguito ad un arresto cardiaco....

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2022/10/alunni-scuola-generico.jpg

Da poco più di due settimane si sono riaperte le porte degli istituti scolastici italiani, inaugurando così il nuovo anno scolastico, non contrassegnato dalla stessa apprensione degli ultimi due nei confronti del Covid. Non si è parlato fino all’esasperazione di banchi a rotelle, mascherine, distanze ecc. Le normative a riguardo sono state rimandate alle decisione dei singoli dirigenti scolastici e c’è chi ha deciso di essere più restrittivo e chi meno. Eppure anche regole del...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2022/08/apple-2385198_960_720.jpg

I panni sporchi si lavano in… Apple. Ebbene sì, l’azienda di Silicon Valley, famosa in tutto il mondo, è stata accusata dalle sue dipendenti ed ex dipendenti di aver preso sottogamba, minimizzato, se non addirittura insabbiato, le denunce di molestie e di cattiva condotta sul lavoro dei colleghi, ricevute dal loro dipartimento delle Risorse Umane. Le accuse di stupro, secondo alcune di loro, sembrerebbero essere state apaticamente ignorate. Il tutto è emerso da un’inchiesta del...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2021/08/violenza-donne-2.jpg

“Copriti, vestita così te la cerchi!” È questa la frase, riportata da una amica, che ha destabilizzato e fatto scattare qualcosa in Martina Evatore. La giovane 20enne, dopo questo episodio, ha deciso di indossare e sfilare, durante la sua partecipazione al concorso Miss Venice Beach, con gli abiti che aveva durante un tentativo di stupro, sfidando così gli stereotipi sulla violenza di genere. Doveva vestirsi come una delle sue celebrità preferite, ma ha preferito indossare...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2022/07/Screenshot_2022-07-03-21-33-53-03_a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6.jpg

Il 24 giugno 2022 la Corte Suprema degli Stati Uniti d’America ha abolito la storica sentenza Roe v. Wade del ’73, considerata una pietra miliare della giurisprudenza Statunitense, con la quale aveva legalizzato, a livello federale, il diritto di abortire. Sembrerebbe una puntata di “The Handmaid’s Tale”, ma invece è la dura e triste realtà. D’ora in poi saranno i singoli Stati a regolamentare la materia per l’interruzione di gravidanza. Dapprima era consentito abortire prima...

https://www.zerottounonews.it/wp-content/uploads/2022/05/giovanna-russo-alopecia.jpg

Circa un mese fa, durante la notte degli Oscar, si è consumata l’ormai triste aggressione fisica di Will Smith nei confronti di Chris Rock. Non è stato posto, però, ancora oggi, l’accento sulla vera questione e su le vere protagoniste di tutto ciò: Jada Pinkett e la sua malattia, l’alopecia. Si è parlato di come avrebbe dovuto reagire, di come sia rimasta inerme, ma non di come si sia sentita, di che cosa voglia dire...