Cicciano: donate dall’UILDM 8 rampe a commercianti del posto

di Nello Cassese

Un altro segno è stato lasciato dall’UILDM di Cicciano alla lotta alle barriere architettoniche. Ieri l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare ha donato 8 rampe d’accesso ad altrettanti commercianti di Cicciano. Queste le parole di soddisfazione dell’associazione sulla propria pagina Facebook:

“Con grande orgoglio questa mattina abbiamo donato 8 rampe ad 8 esercenti commerciali di Cicciano affinché si comprenda una volta per tutta l’importanza del rispetto della legge che vuole l’abbattimento delle barriere architettoniche e per far si che tutti i cittadini (persone con disabilità, anziani, genitori con passeggini) possano poter entrare nei negozi.
Abbiamo vissuto tutti insieme un momento magico in Piazza G. Mazzini – Cicciano insieme al Sindaco Dott. Raffaele Arvonio e gli l’Assessore all’ Urbanistica Dott Giovanni Corrado, Assessore ai Lavori Pubblici Dott. Gennaro D’avanzo, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Dott.ssa Lucia Marotta e alle Associazioni Proloco di Cicciano, Unitre, Attivamente, Antonio Barone Squadra a 5, A Passo A Passo, Abbracci (Camposano), L’incontro (Roccarainola), Giglio del Panettiere 2015 Famiglia Grilletto-Tortora e tantissimi altri amici.
Un’altro tassello è stato messo….adesso non ci rimane che proseguire con grinta e passione finché l’obiettivo non sarà raggiunto!!!”

L’abbattimento delle barriere architettoniche dovrebbe essere un’operazione abbastanza fluida in una nazione civile. Nel 1986 l’Italia si impegnava ad introdurre i PEBA, i Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche; la legge inoltre prevedeva che entro un anno avrebbero dovuto essere adottati dai Comuni, pena il commissariamento da parte delle Regioni. Ma cos’è il PEBA? E’ un piano pluriennale che si compone di 3 step: dapprima c’è l’indirizzo al PEBA, ovvero si analizza il territorio e si quantificano i problemi riguardo le barriere architettoniche, poi c’è la predisposizione al PEBA e poi c’è l’investimento da parte delle amministrazioni che, in caso di non adesione, possono anche andare incontro appunto al commissariamento. In Italia la legge esiste e, allo stesso tempo, esiste anche un’estesa abitudine a violarla. L’abbattimento delle barriere architettoniche ormai da 30 anni è diventata una vera e propria crociata. Nel frattempo però continua anche la raccolta Telethon che sta raggiungendo buoni risultati. In questi giorni sono stati donati 363 euro da parte dell’associazione “passo a passo..accanto a te” e 773 euro dal Giglio del Beccaio e dalla Paranza di Nola “i Volontari”.

12235139_1140882115939576_3921979412364492806_n

[Produzione foto: pagina FB UILDM SEZ. CICCIANO]

Altri articoli

Lascia commento

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.

-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00