San Paolo Bel Sito: vandalizzato il centro per la famiglia dell’Ambito

di Redazione Zerottouno News

Fascicoli tirati fuori dagli armadietti, computer sfasciati, fili elettrici strappati, materiale informativo distrutto, giocattoli e materiale didattico sparsi ovunque: vandalizzato il centro per la famiglia di via Tiglio a San Paolo Bel Sito. La struttura pubblica, al servizio dei 14 Comuni che fanno parte dell’Ambito sociale N23, è stata presa di mira da sconosciuti che si sarebbero introdotti questa notte nei locali dell’edificio. Ad accorgersene sono stati gli operatori che questa mattina hanno trovato tutte le stanze messe a soqquadro. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri che indagano sull’accaduto. Il centro per la famiglia si occupa di offrire servizi per la tutela e la valorizzazione dell’individuo nel contesto familiare e comunitario. Tra questi il sostegno genitoriale e psicologico.

Sul posto anche il sindaco di San Paolo Bel Sito Raffaele Barone: Sono profondamente dispiaciuto ed anche a nome dei sindaci che compongono il coordinamento istituzionale esprimo la più ferma condanna verso un gesto che rappresenta soltanto un vile attacco ad un presidio dedicato al sostegno della famiglia nella sua interezza oltre che a ciascuno dei suoi componenti, a cominciare dai bambini. Aver violato gli spazi dedicati a loro equivale ad aver calpestato il diritto a vivere in sicurezza e serenità. Sono certo che gli operatori che quotidianamente lavorano per offrire alle persone sostegno e supporto sapranno rassicurare l’utenza e proseguire nel delicato compito che gli è stato assegnato“.

Gli obiettivi che stiamo perseguendo, puntando sulla gestione territoriale delle esigenze dei nostri concittadini non saranno scalfiti dalla prepotenza di certe azioni vigliacche. Il centro per la famigliasottolinea Carlo Buonauro, sindaco di Nola, città capofila dell’Ambito sociale N23resta un punto di riferimento importante per l’intero territorio che lì trova professionalità, competenza e soprattutto quell’umanità che non ha mostrato chi si è reso responsabile del l’atto di vandalismo. Continueremo a lavorare insieme per difendere le nostre comunità e per isolare con il nostro operato ogni forma di violenza”.

Altri articoli

Lascia commento

081News.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Nola al n.2/14.

Eventuali segnalazioni possono essere inviate a redazione@081news.it o sui social ai contatti con nome Zerottouno News.
La testata è edita e diretta da Aniello “Nello” Cassese, sede legale in Liveri (NA) – via Nazionale n.71, sede operativa in Nola (NA) – via Giordano Bruno n.40.

-
00:00
00:00
Update Required Flash plugin
-
00:00
00:00